casarNegli ambienti giudiziari si vocifera che entro luglio vi saranno possibili richieste di rinvio a giudizio….
Per Giosi l’odissea giudiziaria continua…Inchiesta Cpl Concordia. Il primo filone è ormai concluso e riguarda le indagini sulla metanizzazione di . Secondo quanto si apprende dalla stampa nazionale, presumibilmente entro fine mese arriverà, da parte delle procure coinvolte, la cosiddetta di fine indagini a tutti gli indagati e di conseguenza arriverà la richiesta di rinvio a giudizio. Ciò sarebbe stabilito congiuntamente dalle procure che si stanno occupando del complessa indagine sulla Cpl. Ciò sarebbe deciso mercoledì scorso, in un vertice avvenuto a e promosso dalla di Modena. Infatti, Lucia Musti, insieme ai pubblici ministeri Mazzei e Niccolini, si sono recati nella Capitale per una con i Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente, guidati dal colonnello Ultimo e i Noe territoriali.
Secondo quanto scrive la Gazzetta di Modena, “A Roma si è anche tenuto un summit tra i magistrati che territorialmente si stanno occupando di Cpl a cui hanno partecipato pure il di Roma, Giuseppe Pignatone, il pm e il pool di , guidato dall’aggiunto Alfonso D’Avino con Henry John Woodcock e Celeste Carrano. Insieme hanno deciso di coordinare al massimo le indagini, procedendo in tempi rapidissimi con la conclusione delle indagini su Ischia: Modena si occupa dei sospetti corruttori (i manager Cpl) mentre della corruzione impropria (il Ferrandino e i sottoposti)”.