Comunicato CUDAS – Il Cudas propone una petizione popolare per ottenere per l’ d’Ischia il riconoscimento di “ZONA DISAGIATA”, dopo aver verificato con gli operatori del settore sanitario che, allo stato, è l’unica opzione utile per garantire personale sufficiente a far funzionare i servizi sanitari adeguati alle esigenze degli isolani, in e sul territorio.
E ad aprire ufficialmente la raccolta delle firme è stato stamattina il Vescovo monsignor Pietro Lagnese, che ancora una volta ha dimostrato grande attenzione verso i bisogni della comunità isolana e una conseguente disponibilità ad offrire, con la Chiesa di Ischia, un contributo attivo alla soluzione dei problemi di primario interesse collettivo, a cominciare dalla tutela del diritto alla salute.
La petizione è indirizzata a al della Repubblica, al Ministro della Salute, al della , al Presidente del ,al Generale dell’Asl Na2 Nord e potrà essere sottoscritta da tutti i cittadini residenti dell’isola d’Ischia.

Nei prossimi giorni daremo tutti i riferimenti su dove sarà possibile firmare attraverso la pagina FB del Comitato.
CARI CONCITTADINI, RICORDATEVI DI PORTARE CON VOI IL DOCUMENTO D’IDENTITA’ PER DARE IL VOSTRO CONTRIBUTO ALLA NOSTRA COLLETTIVA PER IL DIRITTO ALLA SALUTE!!!
Antonello Impagliazzo
Portavoce Cudas.