libere considerazioni – – Altri 10.772,11 euro di spese legali. Fra buche e autorizzazioni negate, continuano le spese allegre per il contenzioso. L’amministrazione preferisce pagare le spese legali che aggiustare le buche stradali… Con Enzo prosegue la politica giosiana del manto stradale dissestato…. Infatti ciò si evince dalla delibera di giunta n.17/84 del 06/10/2017 “autorizzazione a resistere nei giudizi proposti innanzi all’A.G.O E all’A.G.A. – nomina legali”. Così continua la allegra del contenzioso….

Parte del testo della delibera n.17/84 del 06/10/2017

PREMESSO:

– Che sono stati notificati i sottoelencati :

1) Citazione proposta innanzi al G.d.P. Ischia da Gloria Carmela c/ il Comune di Ischia, notificata all’ente il 26.06.2017 – Udienza 25.09.2017 – per il risarcimento dei danni fisici per il sinistro occorso il 24.12.2015 ore 17,00, in alla via Giovanni da Procida, per caduta a causa di un pilone in cemento posto al centro del varco pedonale;

2) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Taliercio Filomena c/ il Comune di Ischia, notificata all’ente il 23.06.2017 ed acquisita al protocollo il 04.07.2017 – Udienza del 25.09.2017 – per il risarcimento dei danni fisici per il sinistro occorso il 17.03.2017 alle ore 11,00 in Ischia Ponte alla via Luigi Mazzella all’interno del Piazzale delle Alghe, per caduta a causa di una buca;

3) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da De Simone Claudio c/ il Comune di Ischia, notificata all’ente il 19.07.2017 – Udienza del 09.10.2017 – per il risarcimento dei danni materiali per il sinistro occorso il 24.08.2015 alle ore 03,00 ca. al proprio taxi in Ischia Porto alla via Edgardo Cortese, causa pilomat;

4) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Monti Pietro c/ il Comune di Ischia, notificata all’ente il 19.07.2017 – Udienza del 16.10.2017 – per il risarcimento dei danni materiali per il sinistro occorso il 24.08.2015 alle ore 04,55 ca. al proprio taxi in Ischia Porto alla via Edgardo Cortese, causa pilomat;

5) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Acunzo Walter c/ ilComune di Ischia, notificata all’ente il 17.08.2017 – Udienza del 06.11.2017 – per il risarcimento dei danni patiti per il sinistro occorso il 13.07.2009 alle ore 12,00 circa in Ischia alla via Acquedotto in località Campagnano alla guida del proprio motociclo, allorquando nei pressi dell’ex ristorante il Solitario perdeva il controllo e rovinava a terra a causa di una buca;

6) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Mattera Roberta c/ il Comune di Ischia, notificata all’ente il 13.09.2017 ed acquisita al protocollo il 18.09.2017 – Udienza del 06.11.2017 – per il risarcimento dei danni fisici per il sinistro occorso il 04.01.2012 alle ore 10,10 in Ischia nel Piazzale Trieste e Trento, per caduta a causa di una sostanza viscida;

7) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Visone Luigi c/ ilComune di Ischia, notificata all’ente il 20.09.2017 – Udienza del 30.11 .2017 – per il risarcimento dei danni fisici per il sinistro occorso il 08.08.2010 ore 16,00 in Ischia al Corso Vittoria Colonna, per caduta a causa di un pilomat;

8) Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Arcamone Giuseppe e Arcamone Marina cl il Comune di Ischia, notificata all’ente il 26.09.2017 – Udienza del 15.12.2017 – per il risarcimento dei danni patiti per il sinistro occorso il 04.02.2014 alle ore 16,00 circa in Ischia alla via Montagna allorquando Arcamone Maria alla guida del motociclo di proprietà di Arcamone Giuseppe nei pressi della struttura sportiva “Punto di Incontro” perdeva il controllo e rovinava a terra a causa di una buca;

9) Atto di appello proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli Sez. Lavoro da Foscardi Aniello c/ il Comune di Ischia, notificato al procuratore costituito dell’ente il 09.05.2015 unitamente a decreto di fissazione udienza per il 05.04.2018, avverso la sentenza n. 2581/2015 resa dal Tribunale di Napoli Sez. Ischia Giudice del Lavoro;

10)Atto di appello proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli Sez. Lavoro da Gargiulo Gennaro cl il Comune di Ischia, notificato al procuratore costituito dell’ente il 09.05.2017 unitamente a decreto di fissazione udienza per il 05.04.2018, avverso la sentenza n. 2580/2015 resa dal Tribunale di Napoli Sez. Ischia Giudice del

Lavoro;

11 )Atto di appello proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli da Aiello Rita cl il Comune di Ischia, notificato al procuratore costituito dell’Ente il 27.7.17, Udienza

del 30.11.2017, awerso la sentenza del Tribunale di Ischia n. 389/2017 pubblicata

il 12.1.2017, resa nel giudizio proposto da Aiello Rita;

12)Ricorso al TAR Campania Napoli proposto da Di Meglio Paolo c/il Comune di Ischia, per l’annullamento dell’ordinanza di demolizione e ripristino stato dei luoghi n. 55 del 11.05.2017;

13)Ricorso al TAR Campania Napoli proposto dalla Wind Tre S.p.a. cl il Comune di Ischia ed il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, di Napoli per l’annullamento, previa sospensione del provvedimento prot. n. 18607 del 16.6.2017 con cui il Comune di Ischia ha rigettato l’istanza di autorizzazione paesaggistica presentata dalla Wind il 9.10.2014 per l’installazione di un impianto da realizzare sul lastrico solare di un fabbricato del complesso caldeo termale Caserma Bonocore sito in Ischia alla via lasolino, a seguito del parere negativo della di Napoli prot. n. 8798/2017;

14)Ricorso al TAR Campania Napoli proposto da Buono Gennaro cl il Comune di Ischia, per l’annullamento dell’ordinanza di demolizione e ripristino stato dei luoghi n. 68 del 06.06.2017 ;

15)Ricorso al TAR Campania Napoli proposto da Mazzella Giovan Giuseppe e Mazzella Luca cl il Comune di Ischia, per l’annullamento dell’ordinanza di demolizione e ripristino stato dei luoghi n. 69 del 06.06.2017;

16)Ricorso al TAR Campania Napoli proposto da Confraternita della Venerabile Chiesa

dello Spirito Santo cl il Comune di Ischia e Napoleone Francesco, per l’annullamento del provvedimento del Responsabile SUE prot. n. 17902 dell’8.6.2017 ad oggetto: chiusura del procedimento amministrativo pro!. n. 37273 del 22.12.2016 – sentenza TAR Campania n. 3635/2016 . Rigetto parziale dell’istanza di condono pro!. n. 22203 del 30.9.1986 per opere edilizie abusive realizzate su suolo pubblico ed ordinanza di demolizione;

17)Citazione proposta innanzi al Giudice di Pace di Ischia da Marco c/ il

Comune di Ischia e , notificata all’ente il 12.07.2017, Udienza del 06.12.2017 -per il risarcimento dei danni patiti per il sinistro occorso il 05.07.2015 alle ore 18,00 in Ischia alla via V. Gemito, mentre era alla guida del proprio motociclo Honda Sh, per caduta a causa dell’attraversamento della strada di un gatto randagio;

VISTI i pareri del Responsabile del 5° Servizio SUE resi in calce ai ricorsi al TAR;

RITENUTO resistere nei predetti giudizi, al fine di tutelare le ragioni e gli interessi del Comune di Ischia, e di affidare l’incarico ai legali di cui all’elenco in attuazione della delibera di G.C. n. 9 del 14.01.2016;

DATO atto che i contratti di patrocinio legale volti a soddisfare il solo bisogno di difesa giudiziale, inquadrabili come prestazioni d’opera intellettuale sono sottratti all’obbligo della richiesta del CIG afferente la tracciabilità dei flussi finanziari, ai sensi della determinazione dell’AVCP n. 4 del 7.7.2011, par. 4.3;

VISTI i pareri allegati ed espressi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000; CON voti favorevoli resi nelle forme di legge si da atto che il Sindaco si assenta sulla votazione relativa al conferimento dell’incarico legale indicato al precedente punto 17;

DELIBERA

A) Per le motivazioni espresse in narrativa, di resistere nei giudizi proposti innanzi all’A.G.O. e all’A.GA dalle ditte indicate in premessa;

B) di affidare gli incarichi ai legali di seguito elencati per il giudizio a fianco di ciascuno di essi indicato, conferendo agli stessi il mandato del Sindaco o del Vice Sindaco di rappresentare e difendere l’ di Ischia in tali procedure, con ogni facoltà di legge ritenendo l’operato degli stessi sin da adesso per rato e fermo senza bisogno di ulteriore ratifica:

• all’avv. Pesce Valeria con studio legale in Ischia alla n. 38 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Gloria Carmela c/Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente il 26.06.2017;

• all’avv. Maddiona Eugenio con studio legale in Ischia alla via Michele Mazzella n. 136- l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. Ischia da Taliercio Filomena cl Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente mediante pec il

23.06.17;

• all’avv. Capriello Lucia con studio legale in Ischia alla via Alfredo De Luca n. 79 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da De Simone Claudio c/ il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente mediante pec il 19.07.2017;

• all’avv. Itri Anna con studio legale in Lacco Ameno alla via Notar n. 13 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Monti Pietro c/

il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente mediante pec il 19.07.2017;

• all’avv. lacono Giuseppina con studio legale in Barano d’Ischia alla via Vatoliere n. 4 – l’Incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Acunzo Walter c/ il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente il 17.08.2017;

• all’avv. Di Meglio Giordano con studio legale in Barano d’Ischia alla via Vittorio Emanuele n.60 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Mattera Roberta cl il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente il

13.09.2017;

• all’avv. Natalia Alassini con studio legale in Casamicciola Terme alla via Castiglione n. 43 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Visone Luigi cl il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente il 20.09.2017;

• all’avv. Sessa Restituta con studio legale in Ischia alla via Nuova dei Conti n.3 –

l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Arcamone Giuseppe e Arcamone Marina cl il Comune di Ischia, con atto di citazione notificato all’ente il 26.09.2017;

• all’avv. Mariangela Calise con studio legale in ischia alla via Fasolara n. 4 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli Sez. Lavoro da Foscardi Aniello cl il Comune di Ischia, con atto di appello notificato al procuratore costituito dell’ente mediante pec il 09.05.2017;

• all’avv. Mariangela Calise con studio legale in ischia alla via Fasolara n. 4 – !’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli Sez. Lavoro da Gargiulo Gennaro cl il Comune di Ischia, con atto di appello notificato al procuratore costituito dell’ente mediante pec il 09.05.2017;

• all’avv. Carlo Di Meglio con studio legale in Ischia alla via Morgioni n. 121 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi alla Corte di Appello di Napoli da Aiello Rita c/il Comune di Ischia, con atto di appello notificato al procuratore costituito dell’ente il

27.07.2017;

• all’avv. Cristina Buono con studio legale in Ischia alla via G.B. Vico n.48 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al TAR Campania Napoli dal sig. Di Meglio Paolo c/ il Comune di Ischia, con ricorso notificato all’ente il 27.07.2017;

• all’avv. Pantalone Antonio con studio legale in Ischia alla via Morgioni n. 19 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al TAR Campania Napoli dalla Wind Tre S.p.a. C/ il Comune di Ischia, con ricorso notificato all’ente il 07.09.2017;

• all’avv. Galano Lucrezia con studio legale in Lacco Ameno alla via Caccaviello n.18 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al TAR Campania Napoli dal sig. Buono Gennaro cl il Comune di Ischia, con ricorso notificato all’ente il 07.09.2017;

• all’avv. Baggio Brunella con studio legale in Forio alla via G. Mazzella n.36 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al TAR Campania Napoli dai sigg.ri Mazzella Giovan Giuseppe e Mazzella Luca cl il Comune di Ischia, con ricorso notificato all’ente il 14.09.2017;

• all’avv. Pesce Raffaele con studio legale in Casamicciola Terme alla via Castiglione n. 33 – l’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al TAR Campania Napoli dalla Confraternita Della Venerabile Chiesa dello Spirito Santo cl il Comune di Ischia e Napoleone Francesco, con ricorso notificato all’ente il 18.09.2017;

• all’avv. Piscopo Paola con studio legale in Forio alla via Belvedere n. 39 – !’incarico di resistere nel giudizio proposto innanzi al G.d.P. di Ischia da Ferrandino Marco c/ Comune di Ischia + 1, con atto di citazione notificato all’ente il 12.07.2017;

C) di affidare i predetti incarichi alle seguenti condizioni:

1) il Comune di Ischia elegge domicilio presso gli studi legali dei professionisti indicati al punto B);

2) l’Ente corrisponde ai predetti professionisti, per tutta l’attività a svolgersi ivi compresa eventuale transazione, l’importo forfettario di €. 400,00 + cpa e iva per ciascun giudizio innanzi al G.d.P., €. 600,00 oltre cpa e iva per ciascun giudizio innanzi al TAR, €. 900,00 oltre cpa e iva per il giudizio innanzi alla Corte di Appello ed €. 990,00 oltre cpa e iva (900,00 + 90,00) per i due giudizi innanzi alla Corte di Appello Sez. Lavoro così come stabilito nel disciplinare all’art. 6 approvato con delibera di G.C. n. 9 del

14.01.2016, da liquidarsi a presentazione di regolare fattura elettronica. Le spese vive documentate saranno liquidate a presentazione di rendicontazione con determina dirigenziale. L’importo stabilito non è dovuto in caso di mancata iscrizione a ruolo della causa;

3) a titolo di acconto sugli importi forfettari predeterminati potrà essere liquidata su richiesta del professionista incaricato una somma non superiore al 40% dell’importo complessivo, dietro presentazione di regolare fattura;

4) le spese e competenze eventualmente riconosciute in sentenza verranno recuperate dal professionista incaricato senza alcun onere a carico dell’Ente e versate al Comune di Ischia, il quale provvederà a liquidare solo l’importo eccedente il corrispettivo già pagato dall’Ente;

5) il professionista incaricato si obbliga a trasmettere tutti gli atti relativi all’attività che andrà a svolgere all’Ufficio Contenzioso nonché a relazionare sullo stato del procedimento;

6) lo stesso professionista si obbliga a restituire copia della presente delibera di conferimento dell’incarico sottoscritta per accettazione e a firmare la relativa convenzione;

D) di incaricare il Responsabile del 10 Servizio di sottoscrivere con i predetti professionisti

atto di convenzione riportante le condizioni suindicate;

E) di impegnare la spesa di €. 10.772,11 (€. 400 x 9 + €. 600 x 5 + €. 900,00 + €.990,00 = €. 8.490,00 oltre cpa e iva) sul capitolo n. 405/10 del bilancio del corrente finanziario, giusto impegno contabile n.1907 Titolo I Missione 01.02 assunto dal Servizio Ragioneria;

F) di allegare il prospetto riepilogativo dei pareri espressi ai sensi dell’art. 49 del D.L.gs n. 267/2000;