Libere considerazioni – – Enzo a un bivio. Se il peggior continuerà ad amministrare o meno dipende dalla volontà di Giosi e da uno come Antonello Sorrentino, eletto consigliere con 4 voti grazie all’insipienza politica di , che, durante la scorsa campagna elettorale, per eleggere i suoi, non ha fatto altro che boicottare persone come Carmine Bernardo e come Ciro , i quali non ci avrebbero pensato due volte a mandare a casa un , che non sta amministrando bene il . E poi c’è da fidarsi di un Gianluca? Sencondo leggende popolari pare che abbia detto: ”Se voglio vado da Enzo e mi faccio l’accordo meglio dei bambinello!”…. Infatti i bambiniello avrebbero chiesto a Enzo di ufficializzare la crisi apertamente in comunale. Ma Enzo non vuole saperne perché vuole salvarsi la e non vuole nemmeno ammettere pubblicamente le sue difficoltà.

Tornando al discorso dell’approvazione del , alcuni ipotizzano che possa passare con 7 voti, cioè senza i voti dei 4 dissidenti, i quali potrebbero non andare in consiglio e consentire ai bambini di salvare la faccia senza approvare un , la cui responsabilità erariale graverebbero così solo sulla De Maio, su Enzo, Montagna, Zanghi ecc. L’astuzia di Giosi adesso sta nel far presentare i 4 in consiglio e farli votare “no”. Sarebbe una vera provocazione quella di Giosi. Infatti, chiamando così i consiglieri ad assumersi le loro responsabilità in consiglio e innanzi all’opinione pubblica, si farà distinzione fra i traditori che approvano il , rispetto a chi vota “no” e vuole mandare a casa perchè vuole il bene del paese. Così Antonio Mazzella e Sorrentino dovranno assumersi pubblicamente la responsabilità di votare il bilancio. E, in caso di presunti vantaggi che potrebbero ricevere dal sindaco, dovranno rispondere in altri sedi.