Terme – comunicato stampa – riceviamo e pubblichiamo  –  Una denuncia dai contenuti fortissimi, che non ammette repliche. E’ quella contenuta in una nota indirizzata ai vertici dell’Eav Bus – la società che gestisce il pubblico su gomma sull’ d’, dal di Casamicciola (con alla Pubblica Istruzione) Nunzia Piro. L’esponente politico scrive: “Ho urgenza e premura di comunicarvi che ritengo altamente disdicevole e diseducativo mandare un bus a prendere i ragazzi della media tutto chiuso con la pubblicità dello store Cannabis. Anche voi dell’azienda siete genitori e quindi educatori e non vi potete permettere di pubblicizzare prodotti che impoveriscono le capacità intellettuali, favoriscono i disturbi psichici, causano dipendenza. Insomma è una vergogna per l’Eavbus. Vi chiedo di sostituire immediatamente il bus che dovrà trasportare gli studenti casamicciolesi fino alla fine dell’anno scolastico e di non utilizzare mai più questo bus con le scritte Cannabis”. Il riferimento di Nunzia Piro, ovviamente, è legato al servizio di trasporto pubblico che viene effettuato sulla tratta Casamicciola-Ischia e ritorno a favore degli studenti costretti a recarsi a studiare presso la SMS Scotti a causa dell’inagibilità della Ibsen a seguito del terremoto del 21 agosto 2017.