ISCHIA – Stiamo assistendo negli ultimi tempi alla realizzazione nel di lavori inutili ed, anzi, molto spesso dannosi. Vige nel la teoria di Paolo : abbiamo i finanziamenti dobbiamo spenderli e non è importante se i lavori che facciamo non servono alla cittadinanza, tanto qualcuno, in un modo o in un altro, ne beneficerà. Non ne beneficeranno i cittadini, perché sono lavori inutili, non ne beneficeranno i lavoratori ischitani, perché vengono assunte maestranze della terra ferma, non ne beneficeranno le ditte perchè a vincere sono quasi sempre le stesse ditte, che quasi sempre non sono di Ischia, non ne beneficeranno le ditte fornitrici, perchè tutti i materiali vengono da fuori. Chi ne beneficerà? La risposta la conoscete bene… Vediamo qualche esempio di questi lavori inutili: Hanno incominciato con le fognature. Hanno bloccato per mesi l’intero territorio per sotterrare dei tubi, che mai sono stati collegati al , che non esiste. Eppure sono stati spesi decine di di euro per fare un’opera inutile, che ha danneggiato i cittadini per il blocco delle strade ed i danni alle attività presenti, con forti proteste. Vogliamo chiedere al ed al suo fido perchè sono stati sprecati tutti questi di euro, che sono soldi nostri? E’ possibile che si fanno i lavori che interessano solo alle ditte, ai progettisti, ai direttori dei lavori e speriamo solo a loro? del Jolly. Era un che con tutti i suoi limiti funzionava ed era sempre pieno di autovetture dei cittadini ischitani e dei residenti. Hanno fatto un bruttissimo, che non si vede neppure nelle peggiori periferie d’Italia, spendendo di euro ed hanno ridotto i posti auto. Vi lavoravano con tutti i loro limiti diversi cittadini ischitani, che sono stati costretti a trovarsi un altro lavoro, i prezzi del parcheggio erano accessibili e non si correva il rischio di vedersi appioppate multe salatissime come avviene oggi se tardi di pochi minuti. Eppure i nostri Mandrake, che ci amministrano, non ci hanno pensato due volte a sprecare i soldi che avevano per realizzare questo scempio inutile. Il parcheggio è quasi inutilizzato e tutti i costosissimi bandi di Enzone sono stati un flop. E speriamo che non ci saranno mai conseguenze alla falda termale. Grazie, Enzo, e grazie, Paolo, per aver sprecato i nostri soldi. Il parcheggio della Siena, una bruttura, che solo qualche amico di potenti ischitani poteva ipotizzare. Al posto di un fondo coltivato e, poi, successivamente utilizzato come parcheggio per Ischia Ponte, si sta realizzando una bruttura come mai vista. Centinaia di metri cubi di cemento che hanno intaccato il delicato equilibrio della falda acquifera e si parla anche di ingenti danni alla staticità dei fabbricati circostanti. E questo nel silenzio e nelle incredibili giustificazioni che, vengono dal palazzo? Paolo Ferrandino, che facciamo e che diciamo dei progettisti di quella opera da te ben conosciuti? Piazza degli Eroi. Altro spreco dei nostri soldi. Una piazza bella e funzionante, ritrovo dei giovani, la si sta distruggendo per fare qualche marciapiede, che ci costerà centinaia e centinaia di migliaia di euro. Qui vi è stata la classica perizia di variante, gioia di tutte le imprese aggiudicatrici e di tutti quelli che girano intorno ai . Sapete perchè vi è stata la necessità di spendere qualche ulteriore centinaio di migliaia di euro? Si è verificato un fatto imprevedibile ed impensabile: hanno trovato i sotto servizi (cavi telefonici) Lo si poteva immaginare che a Piazza degli Eroi vi erano i cavi dei sottoservizi. Per i poveri mortali sì, ma non per i soloni “so tutto io” del palazzo municipale. E poi dicono che al non ci sono soldi. Ma se li sprecate in questo modo, come è possibile che rimangano per le serie? E poi spargete lacrime di coccodrillo quando parlate dei poveri contribuenti, che pagano tasse altissime. Per favore, siate coerenti. Invece di essere ipocriti, non sprecate i nostri soldi.