comunicato – Grazie all’impegno  dell’On. Maria Grazia di Scala, finalmente la questione dei marittimi sarà all’ del giorno dell’Audizione congiunta III e IV  Permanente del Consiglio  della del 21 marzo 20.

E’ l’ora della verità? Saprà l’istituzione regionale, da tempo sostenitrice degli padronali in barba alle leggi dello Stato e quelle comunitarie sui diritti del lavoratore e per la , darsi un sussulto per capire cosa è capitato a seguito di una privatizzazione ” alla carlona” ed agire di conseguenza?

Noi Autmare che da sempre abbiamo lottato a fianco dei lavoratori ingiustamente estromessi dal posto di e di quelli  super sfruttati per effetto di  un accordo capestro di II livello, già bocciato da un referendum tra i lavoratori, ci saremo ed ancora una volta richiameremo all’attenzione delle dette   la supremazia della legge sugli interessi di parte circa le sentenze del   e le prescrizioni del D.legs 108/2005 in tema di orario di lavoro:  sui limiti da non travalicare per garantire giustizia ed umanità!