COMUNICATO STAMPA, 15 maggio 2019 – Serena Cauzzi e Beatrice Maria Beretti con Le netturbine della plastica, Maria Francesca Moro e Alessandro Mariani con Vivere senza Plastica e Alberto De Pasquale, Simone Fontana e Rita Parrella con Oltre il riciclo, sono i giovani studenti finalisti che hanno superato la selezione per aggiudicarsi il Giornalismo Ambientale d’Impatto. Con l’intento di comunicare la problematica dell’inquinamento da plastica, il , alla sua prima edizione e promosso da Whirlpool EMEA, Data stampa e Fondazione , punta alla sensibilizzazione delle giovani generazioni sulle azioni necessarie alla salvaguardia dell’ e, al contempo, alla formazione di giovani giornalisti impegnati nella lotta al cambiamento climatico. La giuria composta da Massimo Scambelluri, Presidente, Data Stampa, Alessandro Magnoni, Comunicazione e Relazioni Istituzionali, Whirlpool EMEA, Karim Bruneo, Corporate Responsibility and Government Relations Manager, Whirlpool EMEA, Emanuele Bompan, Collaboratore, La Stampa, Fabio Savelli, Corriere della Sera, Francesco Ferrante, Vicepresidente, Kyoto Club, fondatore di Green Italia, Paola Cambria, Comunicazione e Immagine Confederazione Italiana Agricoltori, Roberto Giovannini, Giornalista, La Stampa, Maarten van Aalderen, Corrispondente per Italia, Grecia e Turchia, De Telegraaf, si è riunita presso la Whirlpool EMEA a Milano. Il , il cui valore complessivo per i primi tre classificati è di 10 mila euro e che darà la possibilità al primo classificato di accedere a uno stage retribuito presso l’Agenzia di stampa Italpress, è rivolto agli studenti del 2° anno, di tutte le scuole di giornalismo italiane riconosciute, con l’obiettivo di valorizzare i giovani reporter che si occupano di temi ambientali e che si stanno apprestando a entrare nel mondo professionale. Sono 11 gli elaborati in gara, pervenuti sotto forma di articoli, video reportage e video interviste in cui gli studenti sono riusciti a fotografare le azioni virtuose messe in campo da grandi e piccole imprese, da semplici cittadini che si sono fatti promotori, attraverso i propri canali social, di uno stile di vita plasticless e ancora approfondimenti sull’’impegno degli studenti delle scuole superiori nella ricerca di soluzioni concrete allo smaltimento della plastica. “Siamo orgogliosi di far parte della giuria che ha selezionato i tre finalisti della 1° edizione del Premio di Giornalismo Ambientale d’Impatto – ha dichiarato Alessandro Magnoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali, Whirlpool EMEA – Iniziative come questa, rappresentano per noi un importante riconoscimento della lotta che quotidianamente portiamo avanti contro il cambiamento climatico e sottolineano l’impegno di Whirlpool nel sensibilizzare le giovani generazioni su temi urgenti e rilevanti a livello globale”. ‘’Ci ha fatto particolarmente piacere fare parte della giuria per la 1 edizione del Premio giornalistico Ambientale d’Impatto, ha aggiunto Massimo Scambelluri, Presidente di Data Stampa, proprio in questo momento che la coscienza dei giovani ha preso il sopravvento su problematiche ambientali scottanti e non più rinviabili. La nostra azienda, Data Stampa, segue con attenzione da tempo i fenomeni comunicativi che accompagnano ogni cambiamento, anche attraverso i linguaggi, guidati dalla Comunicazione di impresa e istituzionale’’. La giuria ha valutato i progetti pervenuti e selezionati da Fondazione Lang, tenendo in considerazione, lo stile, l’accuratezza giornalistica, l’originalità del contenuto e l’impatto sui lettori. La classifica dei tre finalisti sarà decretata il 16 maggio in occasione dalla della giuria Internazionale del Premio Ischia di Giornalismo(http://www.premioischia.it/premio/2019/giurie-2019/giuria-premio-internazionale-2019)e i lavori potranno essere visionati anche sull’app del Premio Ischia a cura di Datastampa. I vincitori saranno premiati il 28 e il 29 giugno nell’ambito della 40° edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo che si svolge sotto il patrocinio della Presidenza del dei Ministri.