comunicato stampa – Con l’annuncio della “Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica” conferita dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, si è conclusa ieri sera a (Ischia) la 40° edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Un lungo applauso quello che è seguito all’annuncio del presentatore della serata, Franco Di Mare, che ha chiesto “un grande applauso per il nostro Presidente e per i 40 anni del Premio Ischia!”. Un’emozionante serata quella condotta con brio e grande professionalità da Franco di Mare e Oliva Tassera e allietata con le canzoni di Peppino Di e Francesca Schiavo. Ad aprire le “danze” della cerimonia di premiazione di questa 40esima edizione il gruppo folkloristico della piccola frazione di Buonopane (Barano d’Ischia) con la caratteristica e storica ‘Ndrezzata, l’antica danza ischitana di origini remote e strettamente connesse alla cultura greca. La ‘ndrezzata (una parola che nel dialetto ischitano significa “intrecciata”) è un canto recitato nel corso di una danza rituale, recitato nel corso di una danza con spade e bastoni (detti Mazzarielli). E dopo questo tuffo nelle tradizioni si è passato alle premiazioni. Il primo a salire sul palco è stato Carlo Verdelli, di “Repubblica”, Premio Ischia Giornalista dell’anno, premiato da Ludovico Fois, consigliere per le relazioni esterne dell’Aci e componente della giuria Premio Ischia Comunicatore. È stata quindi la volta del di Radio Radicale, Aniello Falconio, che dalle mani di Luigi Contu, dell’ANSA, ha ritirato il Premio Ischia per l’impegno sociale a Radio Radicale. E dalla voce di Oliva Tassera è giunto l’auspicio sugli “sviluppi di Radio Radicale”. Si è quindi passati ai Premi speciali che sono stati assegnati a Francesco Piccinini di Fanpage per l’informazione online e a Italo Cucci alla carriera, premiati sul palco da Massimo Scambelluri, presidente DATASTAMPA e quello per l’informazione ad Antonello Perillo, responsabile TGR Campania, premiato da Nicola Marrazzo, presidente commissione bilancio della . A sorpresa, è salita sul palco Valeria Speroni Cardi, responsabile della di Menarini che ha premiato quello che la presentatrice della serata, Oliva Tassera, ha definito un conduttore “storico” del Premio Ischia, un “inviato di ”, “conduttore”, un “grande professionista della RAI”: Franco Di Mare che tra gli applausi del pubblico è apparso sorpreso ma raggiante per l’omaggio del pubblico e del Premio Ischia. È quindi giunto il momento del Premio “Comunicatore dell’anno” 2019 assegnato ad Alessandro Magnoni, Direttore e Affari Istituzionali di Whirlpool Europa, Medio Oriente e Africa, premiato dal Sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale. È quindi salito sul palco Luca Torchia, responsabile relazioni istituzionali di Terna S.p.A. che ha consegnato il Premio Terna “ Sostenibile” a Elisabetta Soglio per l’impegno profuso sui temi del terzo settore, volontariato, sviluppo sostenibile, economia circolare e ambiente trattati settimanalmente nell’inserto ‘Buone Notizie’ del Corriere della Sera. Franco Di Mare ha quindi calamitato l’attenzione del pubblico con la consegna da parte di Andrea Abodi, presidente dell’istituto di Credito Sportivo del Premio Ischia giornalista dell’anno per il racconto sportivo a Federico Buffa. Altro premio quello conferito, a Francesca Mannocchi, Premio Ischia giornalista – scrittore, premiata sul palco da Carlo Gambalonga, vicepresidente della Fondazione Premio Ischia. La cerimonia si è quindi avviata al termine con il conferimento del Premio Ischia per l’economia a Fabio Tamburini, direttore “Sole 24 ore” che ha ricevuto il premio da Elena Stoppioni, Presidente di “Save the Planet”. Un momento particolarmente toccante è stato quello successivo, con la visione sul maxischermo di un intervento della Senatrice a vita Liliana Segre, premio Penna d’Oro della Presidenza del , che mercoledì scorso ha ricevuto il premio dal Sottosegretario all’editoria Sen. Vito Crimi, a Giustiniani del Senato della Repubblica. Il Sen. Crimi, presente sul palco è quindi intervenuto e ha parlato della convocazione degli “Stati Maggiori dell’Editoria Italiana”. E la serata si è quindi conclusa con la consegna del Premio Internazionale 2019 a Grigory Pasko, giornalista russo, ex ufficiale della Marina russa, prigioniero di coscienza designato e fondatore di Ecology and Law, rivista per i diritti ambientali e per i diritti dei cittadini, premiato sul palco da Fulvio Bonavitacola, vice presidente della giunta regionale della Campania. E con un lungo applauso e il via ad un magnifico spettacolo pirotecnico, proveniente dalla darsena del “Regina Isabella”, che si è conclusa la 40esima edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo.